studio legale grosseto, mediazione grosseto, arbitrato grosseto, studio legale nola, mediazione nola, arbitrato nola, studio legale orbetello, mediazione orbetello, arbitrato orbetello, studio legale rimini, mediazione rimini, arbitrato rimini, avvocati grosseto

Media Law – resolution center – Organismo di Mediazione ed Ente di Formazione accreditato al Ministero della Giustizia e Camera Arbitrale, offre un servizio di assistenza ed una serie di strumenti noti come ADR (Alternative Dispute Resolution) che permettono di risolvere e/o prevenire le liti in tempi certi, brevi e a costi predeterminati.

Archivio articoli e news

La mediazione deve essere effettiva e non solo informativa ai fini della procedibilità della domanda. [Trib. Firenze sentenza n.1401/2019]

Pubblicato in data 19/06/2019

Condividi la news La mediazione deve essere effettiva e non solo informativa ai fini della procedibilità della domanda. [Trib. Firenze sentenza n.1401/2019] su Facebook
Media Law Organismo di mediazione civile e commerciale Camera Arbitrale Ente di formazione Grosseto, Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Napoli, Genova, Nola, Rimini,

Il Tribunale di Firenze, con la sentenza n. 1401/2019, ha affermato che in tema di mediazione obbligatoria, ai fini dell’avveramento della condizione di procedibilità della domanda, è insufficiente la celebrazione di un mero incontro informativo delle parti, ma deve essere svolta una vera e propria attività di conciliazione effettiva.

Nel caso in esame, veniva disposto su ordine del giudice tentativo di mediazione ai sensi dell’art. 5 co II D.Lgs n. 28/2010 e in sede di primo incontro, dopo che il mediatore aveva chiarito funzioni e modalità della mediazione, l’avvocato di parte attrice aveva dichiarato l’impossibilità di iniziare la mediazione, mentre i convenuti avevano rilasciato dichiarazione positiva. Ripreso il processo, veniva eccepita dai convenuti l’improcedibilità della domanda per mancato esperimento effettivo della mediazione per causa imputabile alla parte attrice.

Il giudice fiorentino, sulla scorta di alcuni precedenti di merito in questo senso, ha ritenuto improcedibile la domanda giudiziale, in quanto la parte onerata ex lege di introdurre e coltivare il procedimento di mediazione, cioè la parte attrice, pur avendo presentato rituale domanda, comparendo al primo incontro, non aveva dato corso all’effettiva procedura di mediazione, dichiarando la propria impossibilità a procedere in tale senso.

Per il giudice, infatti, il primo incontro di mediazione deve avere natura “bifasica”: la prima informativa, sulle modalità e funzioni della mediazione, e la seconda di mediazione effettiva con la disamina nel merito delle questioni controverse.

Infatti, “ridurre l’esperimento del procedimento di mediazione, ai fini della procedibilità, a una mera comparizione delle parti innanzi al mediatore (per di più con la possibilità di farsi rappresentare dai propri difensori muniti di procura speciale come precisato dalla S.C.), per ricevere un’informazione preliminare sulle finalità e le modalità di svolgimento della mediazione e per dichiarare che semplicemente non c’è volontà di mediare comporta, infatti, un elevato rischio che tutto il procedimento divenga un “vuoto rituale”. Il tutto con ricadute negative anche sulla tempestiva erogazione del servizio giustizia, che di fatto potrebbe essere ostacolato dagli stessi incombenti legati alla mediazione”.

Tribunale di Firenze, 8 maggio 2019, n. 1401

Essenziale la procura speciale per la partecipazione alla Mediazione [Trib. Torino 14/4/2019]

Pubblicato in data 19/06/2019

Condividi la news Essenziale la procura speciale per la partecipazione alla Mediazione [Trib. Torino 14/4/2019] su Facebook
mediazione on line, Grosseto, Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Napoli, Genova, Nola, Rimini,

Il Tribunale di Torino, con la sentenza 14 aprile n. 1662, ha avuto modo di intervenire in ordine ad una fondamentale questione in tema di mediazione obbligatoria, introdotta, come ben noto, dal D.lgs. n. 28 del 2010 quale condizione di procedibilità di una vasta serie di controversie, tra cui quelle vertenti in materia di contratti bancari.

Nello specifico, riprendendo la recente pronuncia della Suprema Corte n. 8473/2019, il Tribunale ha rilevato come, sebbene la parte che non possa partecipare personalmente ad un incontro di mediazione possa farsi sostituire da una persona a sua scelta, allo scopo di delegare validamente un terzo, deve conferirgli tale potere mediante una procura avente lo specifico oggetto della partecipazione alla mediazione e il conferimento del potere di disporre dei diritti sostanziali che ne sono oggetto (ovvero, deve essere presente un rappresentante a conoscenza dei fatti e fornito dei poteri per la soluzione della controversia, come previsto dal progetto della Commissione Alpa sulla riforma delle ADR all’art. 84).

Dunque, la parte che per sua scelta o per impossibilità non possa partecipare personalmente alla mediazione può farsi sostituire da chiunque e, quindi, anche dal proprio difensore, ma deve rilasciare a questo scopo una procura sostanziale.

Il Giudice torinese ribadisce, quindi, che, se la parte sceglie di farsi sostituire dal difensore nel partecipare al procedimento di mediazione – in quanto ciò sebbene non auspicato non è neppure vietato dalla legge –, non può attribuire tale potere con la procura conferita al difensore, benché possa conferirgli con essa ogni più ampio potere processuale.

Pertanto, nel caso di specie, non avendo il legale di parte ricorrente depositato alcuna speciale avente ad oggetto il procedimento di mediazione, il Tribunale ha rilevato come il tentativo di conciliazione dovesse considerarsi “tamquam non esset” con conseguente improcedibilità della domanda.

Tribunale di Torino, 14 aprile 2019, n. 1662


fonte: iusletter.com

Corso di aggiornamento formativo obbligatorio biennale per mediatore civile e commerciale

Pubblicato in data 13/02/2019

Condividi la news Corso di aggiornamento formativo obbligatorio biennale per mediatore civile e commerciale su Facebook
Corso di aggiornamento formativo obbligatorio biennale per mediatore civile e commerciale

Corso di aggiornamento formativo obbligatorio biennale per mediatore civile e commerciale
(art. 18, 2° comma, lettera g) del Decreto 18 ottobre 2010 n. 180)

Grosseto - Hotel Bastiani
28 febbraio 2019 (14.00 - 19.00)
1 marzo 2019 (9.00 - 13.00 e 14.00 – 19.00)
2 marzo 2019 (9.00 - 13.00)

Il corso durerà 18 ore durante le quali i mediatori che hanno già frequentato il corso base, verranno informati sulle attualità normative, perfezioneranno le tecniche di negoziazione ed applicheranno le metodologie più efficaci di risoluzione pacifica delle controversie.

Il corso è accreditato al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Grosseto e consentirà l'acquisizione di n.10 crediti formativi.

Promozione MEDIA LAW

Pubblicato in data 06122018

Condividi la news Promozione MEDIA LAW su Facebook
mediazione on line, Grosseto, Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Napoli, Genova, Nola, Rimini,

Deposita un'istanza di mediazione entro il 31 Dicembre e riceverai un utile ed elegante cadeau!

Clicca qui per depositare un'istanza di mediazione

Media Law, nello svolgimento delle sue attività, si avvale delle più moderne tecnologie e tutte le sue sedi sono dotate di sistemi informatici tali da permettere lo svolgimento in modalità telematica degli incontri di mediazione o di arbitrato, in conformità a quanto previsto dalla vigente normativa in tema di mediazione telematica.

Per ulteriori informazioni: www.media-law.it

Le nostre sedi:
Grosseto - Roma - Rimini - Nola - Orbetello
Milano - Napoli - Firenze - Genova - Bologna - Anagni - Arezzo - Avellino - Aversa - Avezzano - Bacoli - Bergamo - Caserta - Cassino - Castrovillari - Cava de' Tirreni - Cecina - Civitavecchia - Cosenza - Ercolano - Gragnano - Maddaloni - Messina - Nocera Inferiore - Novi Ligure - Olbia - Padova - Pagani - Palermo - Palmi - Reggio Calabria - Pisa - Pistoia - Siena - Torino - Torre Annunziata - Viterbo

Media Law | Sede di Nola | Organismo di Mediazione Civile e Commerciale

Pubblicato in data 08-08-2018

Condividi la news Media Law | Sede di Nola | Organismo di Mediazione Civile e Commerciale su Facebook
Media Law Grosseto Rimini Roma Nola Orbetello

Responsabile: Dott. Giuseppe Elefante

Sede legale ed operativa: Via Madonna delle Grazie, 26 - Nola (NA)

Telefono: 0564.25.053

Fax: 0564.42.52.16

E-mail: nola@media-law.it

Media Law, nello svolgimento delle sue attività, si avvale delle più moderne tecnologie e tutte le sue sedi sono dotate di sistemi informatici tali da permettere lo svolgimento in modalità telematica degli incontri di mediazione o di arbitrato, in conformità a quanto previsto dalla vigente normativa in tema di mediazione telematica.

Sito web: www.media-law.it

Clicca qui per depositare un'istanza di mediazione

Media Law | Sede di Roma | Organismo di Mediazione Civile e Commerciale

Pubblicato in data 20-06-2018

Condividi la news Media Law | Sede di Roma | Organismo di Mediazione Civile e Commerciale su Facebook
Media Law Grosseto Rimini Roma Nola Orbetello

Responsabile: Dott. Giuseppe Elefante

Sede legale ed operativa: Via Sardegna, 29 - Roma

Telefono: 0564.25.053

Fax: 0564.42.52.16

E-mail: roma@media-law.it

Media Law, nello svolgimento delle sue attività, si avvale delle più moderne tecnologie e tutte le sue sedi sono dotate di sistemi informatici tali da permettere lo svolgimento in modalità telematica degli incontri di mediazione o di arbitrato, in conformità a quanto previsto dalla vigente normativa in tema di mediazione telematica.

Sito web: www.media-law.it

Clicca qui per depositare un'istanza di mediazione